Giovedì 19 Gennaio 2017 – La buonanotte di Don Antonio

La preghiera di stasera è di Alessandro.
Un ottantenne. Giornalista e scrittore, amante
di musica, cinema e disegno.
Sposato. Bella famiglia al suo attivo.
Pratica corsa lenta e bicicletta.
Ha pubblicato saggi e libri di poesie.
Una figura a tutto tondo. Ecco la sua preghiera.
 
“Padre mio e di tutti noi,
la preghiera di Gesù,
che da sempre ti dedichiamo,
a me non basta più.
Ho tante cose da dirti
e una sola da chiederti:
regalami la fede.
Rendimi sicuro
che dopo questa vita
Tu ci sarai
e ci aspetterai uno per uno.
Fammi credere
che ci lascerai la memoria,
per riconoscere i nostri genitori
e domani i figli, prima di unirci
nel grande abbraccio con te.
Questa è la fede che ti chiedo,
Signore, che mi accompagni
verso il valico del cielo,
senza paura, col solo desiderio
di incontrare te”.
 
Posso dire già, fin d’ora, che fra quelle
lette fin qui, questa è quella che mi coinvolge
di più, che io sento più mia?
Quest’ansia tutta umana di ritrovarci,
di riconoscerci, io la sento da sempre con me.
Ve ne farò dono domani con le parole d’un
Grandissimo della poesia italiana del Novecento.
Per ora basta così. Il resto è sorpresa.
Don Antonio.
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri della buona notte. Contrassegna il permalink.