Venerdì 28 Ottobre 2016 – La buonanotte di don Antonio

Oggi mi hanno folgorato queste bellissime parole di una canzone portata al successo niente meno che da Elvis Presley.
Non ho trovato la traduzione in internet così mi ci sono provato io a tradurla, giusto per trasmettervene il senso.
Ecco dunque il significato pressoché letterale del testo.
 
Vita (Life)
In qualche parte nello spazio vuoto
molto prima della razza umana
qualcosa accadde:
una grande sorgente senza tempo sgorgò:
l’intelligenza era nata e allora,
il mondo cominciò a esistere,
la materia si formò e infranse il corso
del nulla,
l’Amore divenne un anima senza età
La natura raggiunse la sua meta più alta
e respirò il respiro della vita,
dell’eterna vita,
apparvero le creature buone,
la luce del giorno sorse dalla notte,
e tutto era buono;
la vita divenne un grandioso progetto,
la vita produsse l’uomo perfetto
che comprese
che l’immagine della Parola creatrice del mondo
aveva fatto tutto quello che era nel mondo,
ma avvenne un giorno
che dagli abissi un perfido seme
crebbe e generò bramosia
che cambiò tutto il modo di vivere
dell’eterna vita.
Oh, la potenza d’amore guardò e vide
che nel cuore dell’uomo una marea
cominciava a crescere,
e le fiamme dell’inferno
cominciarono ad ardere,
e allora mandò il suo figlio prediletto
che ci facesse sapere
che fu l’amore che ci ha creati tutti,
ma che l’odio ci ha fatto cadere tutti,
così egli dalla sua croce
poté mostrare al mondo,
in quel terribile giorno
Che l’amore è l’unica strada,
o tutto è perso della vita,
l’eterna vita,
perché la vita è amore
e l’amore è la vita.
 
Che dire? È lunga? È certamente lunga.
Valeva la pena? A me pare di sì: Ma chi vuole saltarla, può farlo. Il tutto però è più corto del solito.
Io vi dirò domani ciò che ne penso.
Vi benedico. Don Antonio
 
https://www.youtube.com/watch?v=T4cWkMXrGjo
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri della buona notte. Contrassegna il permalink.